Nella Ecomaratona del Chianti Classico di Castelnuovo Berardenga grande ritorno di uno degli eventi più attesi. Duemila partecipanti al via, vittoria dell’ultramaratoneta Giorgio Calcaterra e di Federica Moroni

Castelnuovo Berardenga (SI) – Il colpo d’occhio è di quelli che lasciano senza fiato: strade bianche, vigneti che sembrano giardini, colline che ci invidiano da tutto il mondo. Il sole, un cielo terso e quei colori d’autunno che rendono ogni angolo ancora più spettacolare. È qui, in questo incredibile colpo d’occhio di Toscana, che si è corsa la 14^ EcoMaratona Chianti Classico.

C’era attesa e voglia di tornare a respirare corsa e natura insieme. Un’attesa che non è stata tradita: sono stati più di 2.000 i podisti che hanno animato la tre giorni, inaugurata venerdì 15 ottobre dalle 35 staffette della 3x1500 m, che hanno tagliato il traguardo nella piazza di Castelnuovo Berardenga, dove sabato 16 si è tenuto il convegno “Corsa e natura”. Sono saliti sul palco a intrattenere i corridori preparati e curiosi al tempo stesso il campione ultramaratoneta Giorgio Calcaterra e il preparatore atletico Fulvio Massini.

Domenica 17 ottobre via alle tre manifestazioni competitive: la EcoMaratona 42 km, la EcoMaratonina 21 km e la gara Tra il bosco e le vigne del Chianti di 13 km.

Pronostici della vigilia rispettati nell’EcoMaratona 42 km con le vittorie di Giorgio Calcaterra e Federica Moroni. “Re” Giorgio ha messo il suo sigillo sull’EcoMaratona Chianti Classico 2021 in 3:03’56”, costringendo alla seconda piazza d’onore consecutiva l’albanese trapiantato in Toscana Andi Dibra (A.S.D. Uisp Chianciano, 3:11’02”), vincitore tra l’altro delle edizioni 2017 e 2018. Terzo è giunto Federico Badiani (Montecatini Marathon ASD, 3:15’58”).

«Nei primi otto chilometri eravamo in due in testa, io e Dibra – ha raccontato Calcaterra -, abbiamo spinto abbastanza anche perché era un tratto che lo permetteva. Cercavo nei passaggi più lineari e con il fondo più compatto di avvantaggiarmi il più possibile sapendo bene che lungo quelli più ostici lui avrebbe potuto dire la sua più del sottoscritto: proprio all’ottavo chilometro, su una salita, sono riuscito a staccarlo, a quel punto ho deciso di fare di tutto per mantenere il vantaggio e ho proseguito da solo. Complimenti agli organizzatori che hanno messo a punto un tracciato che mi aspettavo sicuramente meno duro. La vittoria? Non me l’aspetto mai, tanto meno su terreni in cui non riesco a esprimermi al meglio.»

Quello di Federica Moroni (Atl. Avis Castel S.Pietro) è stato uno splendido assolo, a dir la verità iniziato non nel migliore dei modi: «Al secondo chilometro sono caduta e poi continuare a correre non è stato semplice soprattutto su un percorso tecnico come questo, che a tratti è quasi un trail. Sono felice e il mio grazie va a tutto il team che ha organizzato la competizione, perfetta sotto ogni aspetto».

Federica Moroni era già salita sul primo gradino del podio nel 2018 e oggi ha terminato la sua performance in 3:19’34”, tempo che le è valsa la settima posizione assoluta e che le ha permesso di dare un notevole distacco alla seconda, Ilaria Tedesco (ASD La Galla Pontedera Atl., 3:53’14”). Terza è giunta Tiziana Messina (Verona Runner Together Free, 4:13:13”).

La distanza regina è partita lungo le mura del Castello di Brolio, imponente e ricco di storia, situato in una posizione unica, a 490 m s.l.m. Un avvio spettacolare per uno splendido viaggio attraverso le vigne e le campagne intorno a Gaiole in Chianti e Castelnuovo Berardenga, dove i 350 maratoneti hanno trovato ad attenderli il traguardo.

Partenza e traguardo in piazza a Castelnuovo Berardenga per i 600 della EcoMaratonina 21 km, dominata da Juri Mazzei (GP Parco Alpi Apuane), che ha fermato il cronometro a 1:20’25”. Secondo e terzo sono giunti Fabio Salotti (G.S. Orecchiella Garfagnana, 1:21’45”) e Malvin Metushi (Atletica Ponticino, 1:24’16”). Tra le donne, ha vinto Alice Guerra (Atl. Banca di Pesaro C. Storico), che ha chiuso la sua performance a 1:31’36”. In seconda e terza posizione si sono classificate Elisa Parrini (Atletica Radio Centro Web, 1:36’00”) e Michela Menegon (E.P.S. – Polisportiva Volte Basse ASD, 1:38’39”).

400 i runner che hanno corso i 13 km della Tra il bosco e le vigne del Chianti, che come la “mezza” ha vissuto partenza e finish line nella piazza di Castelnuovo Berardenga. Tra gli uomini il più veloce è stato Matteo Rossi (ASD Atletica Gran Sasso Teramo), che con 50’46” ha preceduto al traguardo Cristian Fois (ASD Track & Field Master Gross, 54’23”) e Luca Rosi (E.P.S. – ASD La Chianina, 54’57”). In campo femminile, successo di Leanna Fabbri (G.S. Orecchiella Garfagnana) in 58’09” davanti a Sara Tognini (ASD La Galla Pontedera Atl, 1:05’50”) e Valeria Rossi (Atletica Umbertide, 1:06’15”).

A completare il programma della giornata, la Ecopasseggiata di 11 e 8 km, rallegrata dai sorrisi di 600 persone, che hanno deciso di regalarsi del tempo in mezzo alla natura, godendosi ogni metro, con la propria famiglia e i propri amici.

PARLA L’ORGANIZZATORE - «La prima parola che mi viene in mente alla fine di questa giornata? – dichiara Mauro Clarichetti, presidente dell’EcoMaratona Chianti Classico - Grazie! A chi ci ha creduto quanto noi: ai runner; all’amministrazione del Comune di Castelnuovo Berardenga, nella persona del sindaco Fabrizio Nepi, che da sempre ci permette di organizzare un evento che richiama moltissime persone dall’Italia come dall’estero; al comune di Gaiole in Chianti, che quest’anno ci ha permesso di allargare il percorso della 42 km nella zona del Castello di Brolio, e al vice-sindaco Emanuele Giunti, che ci ha affiancati nell’individuazione del nuovo tracciato; a tutti i volontari delle associazioni che ci supportano; alle aziende agricole e ai privati, che ci hanno permesso anche in questa edizione di proporre ai runner un percorso unico ed esclusivo – è infatti possibile percorrerlo soltanto partecipando alla gara - dando l’opportunità a tutti i partecipanti di conoscere una parte di Chianti meraviglioso, reso ancora più magico dai colori dell’autunno.
Un ringraziamento speciale va anche alle aziende che hanno deciso di esserci e che hanno contribuito a far crescere il nostro evento: Diadora, che da 10 anni svolge un ruolo primario, e il negozio il Campione di Prato; il Consorzio del Chianti Classico, che ci permette di utilizzare il logo e ci supporta con il suo vino;
Ethic Sport, che da quest’anno è nostro partner per gli integratori; Floky, al servizio dei runner con le sue calze rivoluzionarie e innovative; Coop Unione Amiatina, che ha arricchito con i suoi prodotti i ristori; e Chianti Bycicles, che ci ha fornito le biciclette con cui abbiamo cercato e trovato i nuovi percorsi.
E ancora grazie alle associazioni che ci hanno permesso di mettere in sicurezza i tracciati: la Pubblica Assistenza di Castelnuovo Berardenga, il Gruppo Racchetta e l’associazione radioamatori CB Il Palio.»
   

Le norme anti-Covid, rispettate alla lettera dagli organizzatori, hanno limitato i numeri dei partecipanti, ma non certo l’entusiasmo e la voglia di ripartire. Impulsi fortissimi, che proiettano nel migliore dei modi alla 15^ edizione. L’appuntamento, quindi, è per ottobre 2022.

 I partecipanti sono tenuti ad attenersi alle seguenti norme

  • Per i partecipanti alle gare competitive, staffetta, 13k-21k-42k, ed i partecipanti alla EcoPasseggiata sarà obbligatorio il possesso del Green Pass Italiano o del Green Pass UE in corso di validità;
  • Per coloro che provengono da paesi extra UE sarà obbligatorio il possesso del certificato di avvenuta vaccinazione riconosciuto dall’ UE o l’esito negativo di tampone PCR o antigenico eseguito entro le 48 ore prima della gara (quindi valido al 17/10/2021);
  • Tutti i partecipanti dovranno per prima cosa recarsi al punto dedicato al CONTROLLO GREEN PASS (gazebo in Piazza Matteotti)  dove ciascuno sarà dotato di un braccialetto;
  • Per ritirare il pettorale di gara sarà obbligatorio esibire il bracciale identificativo del Green Pass che vi sarà consegnato al punto di cui sopra;
  • I partecipanti alle gare competitive, staffetta 13k-21k-42k, ed i partecipanti alla EcoPasseggiata dovranno presentare l’autodichiarazione Covid 19, allegata;
  • In caso di ritiro del pettorale per un'altra persona sarà necessario esibire in forma cartacea, oltre alla delega, i seguenti documenti del delegante: copia documento d’identità e della documentazione di cui ai punti 1) 2) 5);
  • Per accedere all’area Expo sarà obbligatorio esibire il braccialetto o il possesso del Green Pass Italiano o del Green Pass UE in corso di validità;
  • Il giorno della gara, per accedere all’area di partenza, sarà obbligatorio indossare il braccialetto e la mascherina, e verrà rilevata la temperatura corporea (divieto di accesso se maggiore 37.5°);
  • I partecipanti dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina in partenza e almeno per i primi 500 metri di corsa;
  • All’arrivo, se sprovvisti, sarà consegnata una mascherina da indossare obbligatoriamente fino all’uscita dall’area post-arrivo delimitata;
  • In qualsiasi situazione nei tre giorni dell’evento è obbligatorio mantenere il distanziamento sociale;
  • Tutti i servizi, prima durante e dopo la gara saranno realizzati in conformità alle normative vigenti ed alle disposizioni delle autorità competenti;
  • Non sarà presente il servizio docce e spogliatoi;
  • A tutela dei partecipanti, non è possibile, purtroppo, organizzare il Pasta Party per atleti e accompagnatori. Le misure di sicurezza Covid-19 in quella situazione non potrebbero essere rispettate. 

A vincere i 12 pettorali sono stati i runner che hanno commentato il post di Runners e Benessere indovinando il crono finale di Giorgio Calcaterra alla
Acea Run Rome The Marathon dello scorso 19 settembre
Meno di tre settimane al weekend di gara, si corre dal 15 al 17 ottobre
In gara il plurititolato ultramaratoneta Giorgio Calcaterra

Castelnuovo Berardenga (SI) – Meno di tre settimane alla 14^ EcoMaratona del Chianti Classico, in scena da venerdì 15 a domenica 17 Ottobre nella spettacolare cornice dei territori del Chianti Classico. Procedono a pieno ritmo le iscrizioni per questo evento che piace da sempre per la capacità di coniugare bellezze paesaggisticheaccoglienza e tradizioni eno-gastronomiche allo sport, anima principale della manifestazione.       

Cinque le manifestazioni a cui si potrà prendere parte: la festa comincia venerdì 15 ottobre nella piazza di Castelnuovo Berardenga con la staffetta 3x1500m al calar della sera, si prosegue poi domenica 17 ottobre con le gare competitive EcoMaratona del Chianti Classico 42 kmEcoMaratonina del Chianti Classico 21 kmTra il bosco e le vigne del Chianti 13 km per chiudere con la EcoPasseggiata, Nordic e FitWalking 10 km, non competitiva aperta a tutti.

GIORGIO CALCATERRA - Non ha bisogno di presentazioni ‘Re Giorgio’, maratoneta ed ultramaratoneta che ha macinato un numero enorme di km regalandoci prestazioni straordinarie, come le 12 vittorie consecutive alla 100 km del Passatore e le tre volte medaglia d’oro mondiale di ultramaratona 100 km (2008, 2011 e 2012). Ancora medaglia d'oro al valore atletico nel luglio 2017 “In riconoscimento dei meriti eccezionali in campo sportivo”, e tantissimo altro ci sarebbe da scrivere. Giorgio ha già corso sulle strade del Chianti Classico nel 2017 quando, però, ha partecipato alla gara da 21 km in preparazione di una 100km da correre la settimana seguente. “Quest’anno parteciperò alla EcoMaratona del Chianti Classico, voglio provare l’emozione di partire dal Castello di BrolioCon me ci sarà un gruppo di ambassador EthicSport, sarà l’occasione per una reunion”, ha detto. Giorgio ha da poco partecipato alla Acea Run Rome The Marathon dello scorso 19 settembre, gara per la quale è stato proposto un concorso su iniziativa della rivista Runners e Benessere.  


RUNNERS E BENESSERE – Fino a qualche anno fa in forma di rivista cartacea, ad oggi uno strumento di comunicazione specializzato digitale che spazia sui canali social attraverso dirette, interviste, trasmissioni in cui si fa informazione per i runner, Runners e Benessere si inquadra come un punto di riferimento nel mondo podistico. Sempre in prima linea nel panorama degli eventi toscani ma anche nei più importanti di calibro nazionale, Runners e Benessere è da oltre dodici anni particolarmente vicino alla EcoMaratona del Chianti Classico e al suo Comitato Organizzatore. 

IL CONCORSO – Lo scorso 15 settembre, sui canali Fb e IG di Runners e Benessere è stato pubblicato un post che invitava a pronosticare il tempo che Giorgio Calcaterra avrebbe impiegato per tagliare il traguardo di Acea Run Rome The Marathon. Un post che è diventato virale e di grande successo, oltre 1600 i commenti equamente distribuiti tra i due canali social. Ben 12 i concorrenti che hanno centrato l’obiettivo al minuto indicando come 2h42’, ma senza specificare i secondi, il crono finale di Giorgio sul traguardo. Cinque i vincitori che hanno partecipato attraverso IG (@Sarina.Tognini, @gianlumontis, @vitocolabig, @hellrunner73, @maurorea) e sette da Fb (Fabio Mei, Damiano Caso, Tiziana Mancini, Elena Donati, Davide Carli, Gabriele Turroni, Massimiliano Cola) e che potranno richiedere un pettorale per partecipare ad una delle manifestazioni del prossimo 17 ottobre.

Le iscrizioni all’evento sono aperte QUI. Attenzione al numero massimo di iscritti per ciascuna distanza.

Questo il riepilogo eventi
Distanze competitive
EcoMaratona del Chianti Classico 42 Km (max iscritti 700)
EcoMaratonina del Chianti Classico 21 Km (max iscritti 1.200)
Tra il bosco e le vigne del Chianti Classico 13 Km (max iscritti 700)

Distanze non competitive
EcoPasseggiata Nordic e FitWalking 10 Km

Info: www.ecomaratonadelchianti.it

Continua la collaborazione tra l’EcoMaratona del Chianti Classico e Diadora, da diversi anni sponsor tecnico della manifestazione.
Presentata la T-shirt che gli atleti troveranno nel pacco gara

Si corre nel weekend dal 15 al 17 ottobre

Castelnuovo Berardenga (SI) – Ancora un mese e poi sarà di nuovo EcoMaratona del Chianti Classico che si svolgerà nel weekend dal 15 al 17 ottobre. La manifestazione è giunta alla 14^ edizione, sempre molto apprezzata grazie al contesto paesaggistico unico al mondo in un periodo dell’anno in cui i colori autunnali lo rendono ancora più speciale. Il profumo dei vigneti, la mitezza del clima, la forte tradizione eno-gastronomica rinomata in tutto il mondo e l’accoglienza del Comitato EcoMaratona del Chianti Classico che da anni lavora per trasformare la manifestazione in una festa.

LE MANIFESTAZIONI – Quattro le distanze competitive sulle quali atleti con diverse caratteristiche e gradi di preparazione potranno cimentarsi. La festa comincia venerdì 15 ottobre quando il centro storico di Castelnuovo Berardenga assisterà alla kermesse degli atleti impegnati nella staffetta 3x1.500m. Il sipario si aprirà domenica con le gare competitive EcoMaratona del Chianti Classico 42KmEcoMaratonina del Chianti Classico 21Km e Tra il bosco e le vigne del Chianti 13Km. A chiudere le partenze sarà la EcoPasseggiata Nordic e FitWalking 10Km, manifestazione non competitiva a passo libero e tecnicamente poco impegnativa. Già annunciate le variazioni relative ai percorsi, tutti nuovi e da vivere senza l’assillo del cronometro (clicca QUI per i dettagli).

T-SHIRT – Annunciato da diversi mesi anche per il 2021 l’impegno di Diadora, autorevole azienda italiana, in qualità di sponsor tecnico. Si tratta di una collaborazione storica che perdura da oltre dieci anni e che nel tempo si è trasformata in una vera e propria alleanza grazie alla quale la manifestazione è cresciuta, contribuendo a farla apprezzare nel panorama di questa tipologia di eventi. 

Diadora, in qualità di sponsor tecnico, arricchirà il pacco gara di tutti gli atleti iscritti ad una delle gare in programma domenica 17 ottobre con una T-shirt in cui l’alta qualità tecnica si fonde con lo stile. Azzurra come il cielo che fa da cornice agli splendidi territori del Chianti Classico, è personalizzata con il logo della manifestazione sul petto. Sul retro un inserto rosso fa pendant con i colori del Chianti Classico. Per lei, avvitata, e per lui, permetterà ai podisti di ricordare l’evento.  I prodotti a marchio Diadora saranno disponibili presso lo stand “Il Campione”, se le normative sanitarie in materia di prevenzione della diffusione del COVID consentiranno l’allestimento dell’area Expo.  

Le iscrizioni all’evento sono già aperte da qualche mese e sono disponibili QUI. Attenzione al numero massimo di iscritti per ciascuna distanza.

Questo il riepilogo eventi
Distanze competitive
EcoMaratona del Chianti Classico 42 Km (max iscritti 700)
EcoMaratonina del Chianti Classico 21 Km (max iscritti 1.200)
Tra il bosco e le vigne del Chianti Classico 13 Km (max iscritti 700)

Distanze non competitive
EcoPasseggiata Nordic e FitWalking 10 Km

Chi è Diadora - Diadora, da oltre 70 anni nel mercato, ha contribuito a scrivere le pagine più belle della storia dello Sport. Situata nel distretto calzaturiero di Montebelluna, conosciuto a livello internazionale per la sua expertise nel mondo della calzatura sportiva e dimora di vere e proprie nicchie di eccellenza, ha fatto di artigianalità, innovazione e autenticità i valori chiave delle sue collezioni di sport e lifestyle. Oggi Diadora è presente su più di 60 mercati nel mondo e sta continuando la sua espansione grazie ad un’ampia offerta di prodotti all’avanguardia focalizzati nell’ambito delle performance, con le linee running, calcio e tennis e nell’ambito fashion, con la linea premium Heritage e con quella Sportswear, più mainstream. 

E’ confermata l’EcoMaratona del Chianti Classico che annuncia i nuovi percorsi sulle tre distanze competitive da 42km, 21km e 13km e la Ecopasseggiata non competitiva 10km.

Il Presidente Clarichetti: “E’ il momento della ripartenza, abbiamo i nuovi percorsi,
ma siamo fedeli alla tradizione”

Castelnuovo Berardenga (SI) – Mancano meno di due mesi alla 14^ EcoMaratona del Chianti Classico in programma da venerdì 15 a domenica 17 Ottobre 2021. Un evento che da sempre porta atleti da tutto il mondo a vivere un’esperienza in luoghi straordinari. Tutto questo grazie alla bellezza dei percorsi, all’accoglienza del Comitato Organizzatore, alla rinomata tradizione enogastronomica ed al clima mite, la 14^ Ecomaratona del Chianti Classico da sempre è un’occasione per vivere un weekend di emozioni, non solo legate allo sport.

Saltata l’edizione 2020 causa Covid, c’è la volontà di ritornare a gareggiare, l’Ecomaratona del Chianti Classico si rifà il look aggiornando i percorsi, da 42km, 21km e 13km, che come sempre regaleranno forti emozioni.

Ad annunciarli è Mauro Clarichetti, Presidente del Comitato EcoMaratona, inserito all’interno della Asd Polisportiva La Bulletta, storica società organizzatrice: “Abbiamo tutti trascorso un periodo difficile che ci ha costretto a cambiare le nostre abitudini e i modi di interagire gli uni con gli altri. Ora è giunto il momento di ripartire, di credere in un nuovo inizio, e di farlo insieme. Per questo motivo abbiamo deciso non solo di confermare l’EcoMaratona del Chianti il 15/16/17 ottobre con un ricco programma, ma di apportare anche grosse novità. In primis abbiamo cambiato i percorsi, senza stravolgerli e tenendo comunque ben salda la tradizione: la staffetta e la 13 km cambiano interamente il percorso, la 21km cambia all’80%, mentre la 42km varia al 50%”.

Il Presidente si rivolge a tutti i partecipanti: “Vogliamo stupirvi mantenendo un percorso facile come da tradizione, dove le salite e le discese non sono improponibili e il fondo del terreno è alla portata di tutti. Nel sito troverete tutte le informazioni tecniche, c’è una descrizione ben dettagliata di ogni distanza.  Confermiamo inoltre l'EcoPasseggiata Nordic e Fit Walking di 10 km aperta a tutti, senza necessità di certificato medico. Mentre per il Pasta Party da noi considerato un fiore all’occhiello della nostra organizzazione rimaniamo in attesa delle normative Covid19 che verranno, e nel mese di settembre saremo sicuramente in grado di dare maggiori informazioni. Stiamo organizzando come sempre una zona Expo con la presenza dei nostri patners Diadora, Ethic Sport, Consorzio Chianti Classico e la presenza degli stand con gusti e sapori toscani come l’olio nuovo. Avremo l’onore di avere la presenza dell’ultramaratoneta Giorgio Calcaterra e del preparatore atletico Fulvio Massini che terranno il convegno del sabato e vi offriranno tanti consigli per come affrontare le varie distanze. Il mio consiglio è di venire qui nel Chianti in compagnia e di lasciare il cronometro a casa. Vivrete in un ambiente naturale arricchito dai colori autunnali, un’esperienza emozionante confermata dal sorriso nei volti degli atleti al traguardo”.

I PERCORSI – Tre le manifestazioni competitive, EcoMaratona del Chianti Classico 42 km, EcoMaratonina del Chianti Classico 21 km e Tra il bosco e le vigne del Chianti 13 km. Negli anni sulle rinomate strade bianche dei territori dell’EcoMaratona del Chianti Classico sono stati registrati oltre 5.000 partecipanti, numeri da record nel panorama delle manifestazioni “off road” che accolgono gli affezionati di questi percorsi da godere, meglio quindi non portare il cronometro.

La EcoMaratona del Chianti Classico 42km partirà dal famosissimo Castello di Brolio (clicca qui) e attraverserà paesaggi resi ancora più caldi e accoglienti dai colori dell’autunno. Si prosegue in direzione del Castello di Cacchiano, da dove si ammirerà il Monte Amiata sullo sfondo, per poi imboccare un sentiero che porterà al Castello di Lucignano. A questo punto si prenderà la strada denominata Eroica (evento cicloturistico) per poi entrare nel casale Podernovi (dove fu girato il film “Ballo da sola” diretto da Bernardo Bertolucci. A far da cornice sarà sempre lo stupefacente panorama del Chianti, tra casolari, vigne, cipressi e ulivi che profumano di olio nuovo. Sul finale si incontrerà il gallo gigante, simbolo del Chianti Classico, prima di completare la fatica e vivere le emozioni dell’arrivo nella piazza di Castelnuovo Berardenga. Descrizione completa QUI.

L’EcoMaratonina del Chianti Classico 21km avrà partenza e arrivo da Castelnuovo Berardenga. Il percorso si apre su una leggera discesa di 6 km fino ad entrare su una strada bianca nei dintorni di Castelnuovo Berardenga. Proseguendo, si potrà ammirare il panorama in direzione di Siena, delle Crete e delle colline del Chianti fino a giungere tra campi coltivati a grano e girasoli, vigna e ulivi in un paesaggio mozzafiato. Si arriva alla Villa di Montegiachi da cui si prosegue tra vigne e bosco prima di entrare nel percorso della 42 km. Descrizione completa QUI

Tra il bosco e le vigne del Chianti Classico 13km è un’occasione per partecipare ad una corsa in natura, anche per chi non lo avesse mai fatto. Scendendo dal paese di Castelnuovo Berardenga si aprirà un panorama meraviglioso in direzione di Siena, delle Crete e delle colline del Chianti fino ad entrare su una strada bianca che porterà ad immettersi al km 3.7 nel percorso della 42 km, fino all’arrivo a Castelnuovo Berardenga. Descrizione completa QUI.  

“Tutti i percorsi sono resi ancora più gradevoli grazie alla presenza di diverse aziende che, negli anni, ci hanno fornito il loro supporto mettendo a disposizione ricchi ristori che rispecchiano le tradizioni gastronomiche locali e l’ospitalità dei nostri luoghi” - ha detto Mauro Clarichetti -. Quest’anno, in base ai regolamenti covid, dovremo modificare i ristori. Nelle prossime settimane vi informeremo meglio”.               

Vogliamo ringraziare il Barone Ricasoli per l’accoglienza al Castello di Brolio, le aziende Rocca di Montegrossiil Castello di Cacchiano, Castell’in Villa, Poggio Bonelli, Monte Giachi, Paglierese, borgo di San Felice e Felsina, le cantine Badia di Coltibuono e Coli, gli amici del circolo di Villa a Sestadell’agriturismo Calcinaia e del frantoio Montecucco per la loro disponibilità sul percorso, siamo certi che gli atleti saranno colpiti dal calore con cui saranno accolti ai punti di ristoro. Il bello del nostro percorso è che si transita in posti esclusivi, impossibili da fare in autonomia, perché nella maggioranza del percorso transitiamo in proprietà privata cercando di valorizzare al meglio il territorio e creare un percorso unico solo per un giorno”.

Anche quest’anno torna l’EcoPasseggiata Nordic e FitWalking 10km non competitiva, i dettagli saranno a breve disponibili sul sito.

Le iscrizioni all’evento sono già aperte da qualche mese e sono disponibili QUI. Attenzione al numero massimo di iscritti per ciascuna distanza.

Questo il riepilogo eventi:
DISTANZE COMPETITIVE:
ECOMARATONA CHIANTI CLASSICO: 42 Km (max iscritti 700)
ECOMARATONINA CHIANTI CLASSICO: 21 Km (max iscritti 1.200)
TRA IL BOSCO E LE VIGNE DEL CHIANTI CLASSICO 13km: 13 Km (max iscritti 700)

DISTANZE NON COMPETITIVE
ECOPASSEGGIATA NORDIC E FITWALKING 10KM

Info: www.ecomaratonadelchianti.it

Anche quest’anno EcoMaratona del Chianti Classico sceglie di realizzare le medaglie supportando un progetto solidale

Castelnuovo Berardenga (SI) – Oggi più che mai la solidarietà ha un valore ancora più alto, dopo il difficile periodo legato alla pandemia anche le associazioni di beneficenza ne hanno risentito. Da alcuni anni gli organizzatori della 14^EcoMaratona del Chianti Classico, guidati dalla collaborazione con l’Associazione El Ouali, hanno tracciato una strada che mira a favorire lo sviluppo di una comunità femminile subsahariana.

ASSOCIAZIONE EL OUALI – Questa associazione no-profit è attiva dal 2010 e, tra gli altri progetti, si occupa di insegnare ad una decina di donne Saharawi, provenienti dall’accampamento di Dakhla (Sahara Occidentale del Marocco) a produrre delle ceramiche. L’importanza del progetto è ancora più profonda in quanto non solo costituisce una, seppur piccola, fonte di guadagno ma permette alle donne di costituire una realtà sociale fatta di creatività, manualità ma anche di uno spazio privato da condividere rispetto alla monotonia della vita nella tenda. Un ulteriore slancio al progetto è stato dato nel 2013 grazie alla nascita della collaborazione con il laboratorio di El Aaiun, nato nel 2005 da un progetto di associazioni spagnole (FASPS) e finanziato dalla città di Puzol (Valencia).

Nel 2011 il laboratorio è diventato anche una scuola di ceramica dove ogni anno le ceramiste formano dieci nuove ragazze che, a loro volta, in futuro lavoreranno nel laboratorio stesso. Attualmente il progetto si ripartisce in due rami, la scuola di formazione e la cooperativa. Il percorso formativo prevede un corso di un anno dove si insegnano le diverse tecniche ceramiche e decorative, percorso che termina con l’ingresso in cooperativa dove vengono realizzati ciondoli, sorprese per le uova pasquali e medaglie per eventi e manifestazioni sportive (Sahara Marathon, Ecomaratona del Chianti Classico, Maratonina dei Dogi, Eventi Uisp). L’associazione è presente sul posto solo due volte all'anno, con l’obiettivo di migliorare la formazione e l'organizzazione delle varie fasi di lavorazione (stampatura, rifinitura, decorazione con ingobbi colorati e cottura) per permettere alle donne di essere sempre più autonome e poter trasmettere questo sapere alle nuove allieve che entreranno nella scuola.

LA MEDAGLIA – Carica di significato, è un oggetto molto bello che verrà messo al collo di tutti i finisher della EcoMaratona del Chianti Classico e del Chianti Classico Trail. “Siamo orgogliosi di aver battuto dall’inizio la strada della solidarietà, un gesto che ci ha portati a fare del bene e ad avere un prodotto di qualità e molto grazioso. Siamo certi che questa scelta sia condivisa dagli atleti che partecipano alle nostre manifestazioni e che attraverso i canali social ci hanno sempre segnalato la benevolenza nei confronti di questa iniziativa” – ha detto Mauro Clarichetti, Presidente del Comitato Organizzatore della Ecomaratona del Chianti Classico.

Le iscrizioni all’evento sono già aperte da qualche mese e sono disponibili QUI

Questo il riepilogo eventi:

DISTANZE COMPETITIVE:
ECOMARATONA: 42 Km (max iscritti 700)
CHIANTI CLASSICO TRAIL: 21 Km (max iscritti 1.200)
TRAIL DEL LUCA: 13 Km (max iscritti 700)

Il team EthicSport sarà capitanato da Giorgio Calcaterra e parteciperà a tutte le distanze

(Castelnuovo Berardenga - SI) – EthicSport presenta la squadra che parteciperà alla 14^ EcoMaratona del Chianti Classico del prossimo 17 ottobre che si svolgerà nei magici luoghi del Chianti in provincia di Siena.

Saranno sei gli atleti che parteciperanno oltre al capitano Giorgio Calcaterra, il re degli ultramaratoneti, un team Ambassador che prenderà il via su tutte le distanze competitive e di cui seguiremo la preparazione ed i consigli nei prossimi mesi, un modo per condividere fatica e obiettivi anche a distanza.

IL TEAM – Parteciperanno al Trail del Luca di 13 km Alberto Venturelli ed Elena Simeone, mentre Davide D’Aiello e Franco Novello saranno sulla linea di partenza del Chianti Classico Trail di 21 km. Al via insieme a Giorgio Calcaterra sulla distanza regina, quella dell’EcoMaratona del Chianti Classico, saranno Gaetano Campana e Giovanni Brattoli. La squadra, ben collocata anche geograficamente, in rappresentanza di tutto lo Stivale, ha esperienza, energia e capacità di trasmettere quelle emozioni vere e profonde tipiche di questo sport e che trovano nell’EcoMaratona del Chianti Classico il surplus di una cornice paesaggistica ed eno-gastronomica straordinarie. 

ALBERTO VENTURELLI - Ha iniziato a correre praticando “retrorunning” il 36enne emiliano Alberto Venturelli, maglia azzurra e plurimedagliato ai Campionati Mondiali di Retrorunning: “Partecipare ad una corsa tradizionale è una bella sfida e debuttare all’EcoMaratona del Chianti Classico è emozionante, è uno dei territori più belli d’Italia. Mi aspetto di trovare un clima di grande armonia – ha detto Alberto -. Da sempre uso i prodotti EthicSport e dal 2020 sono entrato a far parte di questa famiglia, ho trovato nell’azienda professionalità del team, qualità dei prodotti ma anche tanta voglia di creare una community con cui condividere le proprie esperienze per crescere”, ha aggiunto.

ELENA SIMEONE - E’ invece una esperta personal trainer e preparatore atletico in sport di endurance la 40enne romana Elena Simeone, catapultata sul terreno di corsa dopo tanta esperienza in acqua e che rivive emozioni ineguagliabili ogni volta che parla della sua prima gara, corsa dieci anni fa. “Ho subito un brutto incidente e la prospettiva di riprendere a gareggiare in occasione della EcoMaratona del Chianti Classico è un ottimo mordente, sono convinta che vivrò quella gioia intensa che provo quando corro immersa nella natura, per di più di un paesaggio unico al mondo – ha commentato Elena -. Ho avuto il primo contatto con i prodotti EthicSport grazie al mio Medico Sportivo, mi sono trovata così bene che ho deciso di candidarmi come Ambassador e posso dire di essere molto fiera di far parte di questo team, per me è un onore poter parlare di ciò che mi fa stare bene oltre che un grande vantaggio in termini di performance e recupero”.

DAVIDE D’AIELLO - Arriva dalle pendici dell’Etna il 43enne catanese Davide D’Aiello, che proprio sull’Etna, a quota 2.000 m.s.l.m. ama allenarsi. “Ho iniziato a correre per gioco circa 15 anni fa, prima su strada e poi sono passato alla corsa in montagna. Il ricordo più bello è la partecipazione alla mia prima gara internazionale, a Dubai, dove l’atmosfera che si respirava era del tutto irreale, sembrava di correre nel lusso. Ho conosciuto EthicSport grazie ad alcuni compagni ed una volta provati i prodotti non ho potuto farne più a meno. Sono fermamente convinto che nutrirsi adeguatamente e recuperare con prodotti di qualità siano mosse vincenti, per questo mi sono candidato e faccio ora parte degli Ambassador” – ha detto Davide. “Vorrei partecipare all’EcoMaratona del Chianti Classico perché mi piace correre nella natura e potrò godere di uno dei territori più rinomati della Toscana, apprezzarne i sapori e finalmente tornare ai nastri di partenza di una gara, dopo il periodo di stop dovuto all’emergenza sanitaria.”

FRANCO NOVELLO - Arriva dalla provincia di Torino l’imprenditore 48enne Franco Novello, triatleta e amante dei trail. Il suo incontro con la corsa è avvenuto nel 2012 grazie ad un gruppo di amiche che la praticavano regolarmente. Da allora Franco si è lanciato a capofitto nello sport: “Il ricordo più bello che ho è quello del Trail del Sestriere, nel quale mi sono cimentato sia sulla distanza breve che su quella lunga. Nel 2020 ho partecipato all’Ecomaratona del Barbaresco, amo i trail ed il contatto con la natura”, ha detto Franco. “EthicSport è diventato un mio irrinunciabile compagno di avventure da qualche anno ma sono entrato nella famiglia degli Ambassador solo da poche settimane. Sono certo che fare parte di questo team sarà una esperienza costruttiva, ho già potuto capire come lavorare in squadra sia l’obiettivo principale di questa azienda. Parteciperò al Chianti Classico Trail perché ho la certezza che quei paesaggi siano belli da mozzare il fiato, amo la natura e non vedo l’ora di viverla di corsa”.

GAETANO CAMPANA - E’ un runner di lunga distanza il 36enne di Trezzo sull’Adda (MI) Gaetano Campana, che ama definirsi “impiegato di giorno e runner lento di sera”. Gaetano ha subito scoperto l’amore per “i km lunghi”, soprattutto quando è possibile correrli in buona compagnia. “Ho iniziato a correre circa 5 anni fa ed il ricordo più bello che ho è quello della 100 km del deserto in Tunisia, un vero spettacolo, nonostante abbia corso tantissime gare, molte delle più belle ultramaratone. Sono entrato nella famiglia EthicSport in qualità di Ambassador da meno di un anno. In termini di prodotti è un marchio che offre garanzia di qualità ma quello che apprezzo ancora di più è il lavoro di concerto dello staff per creare una community veramente unita da obiettivi solidi e comuni. Ho aderito all’invito a partecipare all’EcoMaratona del Chianti Classico perché è un territorio meraviglioso e voglio godermelo durante una bella corsa.”

GIOVANNI BRATTOLI - Lavora in un negozio e fa l’allenatore di corsa e triathlon il 40enne pisano Giovanni Brattoli, residente a Desio (MB). Da ragazzo ha praticato il pugilato ma in seguito alla frattura di un pollice, nel 2007, Giovanni ha iniziato a correre per mantenersi in forma…e non ha più smesso! “Ho praticato di tutto, dall’atletica in pista fino alla mezza maratona ma il mio ricordo più bello è legato ai Campionati Italiani di Staffetta di Campestre, vinti nel 2018. Ho conosciuto EthicSport durante una gara, alcuni prodotti facevano parte del premio che ho vinto. Ho scoperto dei prodotti di qualità altissima ma soprattutto un team super professionale e caloroso. Ho scelto di partecipare all’EcoMaratona del Chianti perché si svolge nella mia Toscana ed ho visto che il percorso gara è stupendo. Quale migliore occasione per mettermi alla prova sulla maratona, distanza che non ho ancora corso. Mi aspetto molto da questa gara: il mio obbiettivo è provare a vincerla.

Correre è davvero utile per dimagrire?
Quando lo specchio ci restituisce un'immagine non all'altezza delle nostre aspettative, la speranza è di poter tornare in forma il prima possibile. Spesso siamo tentati dalle diete del minestrone, della banana o del limone: le scelte più diverse per illuderci di ottenere risultati in fretta e senza troppo impegno.

Sembra molto semplice, ma ben presto cominciano le sorprese! Spesso il peso non cala, l’energia è poca, si ha difficoltà a correre e… il sogno di un ventre piatto si allontana sempre più. Per smaltire i grassi in eccesso serve una dieta bilanciata e qualche ora di attività fisica alla settimana, ma la loro combinazione deve essere ben calibrata per ottenere i risultati sperati e adattata alle caratteristiche personali.

L'allenamento
Anche se talvolta ci illudiamo, è bene ricordare che non è possibile vedere i risultati di un effettivo dimagrimento dopo la prima seduta di corsa. La differenza di peso rilevata tra la misurazione prima e dopo l'allenamento non è indicativa del grasso perso, ma dell'acqua persa tramite sudore. Ci vuole costanza per poter percepire gli effetti benefici dell'allenamento: dopo le prime due o tre settimane di allenamenti regolari, si inizierà a percepire concretamente l’effetto benefico del condizionamento atletico.

Che tipo di allenamenti fare? Meglio correre veloce o lento?
È indubbio che la corsa lenta e prolungata consente di mobilizzare più efficacemente i depositi lipidici, quindi è certamente la tipologia di allenamento più praticata. Tuttavia, anche sedute di lavoro con ripetute o allunghi sono utili per variare le tipologie di sforzo e raggiungere un buon allenamento generale.

L'alimentazione
La forte tentazione di chi deve dimagrire in fretta è mangiare meno e cominciare ad allenarsi molto intensamente. Il risultato immediato è di non riuscire a fare buoni allenamenti per mancanza di energie e poca condizione atletica. Diminuire l'apporto calorico, iniziando a “sacrificare” la componente grassa dei cibi è sicuramente una buona regola. È bene ricordare che i carboidrati sono essenziali per la dieta (sono il carburante per i nostri muscoli) e anche un’adeguata quantità di proteine (per rigenerare e sostenere la massa magra). Un’equilibrata razione di frutta e verdura, inoltre, garantisce un buon apporto di vitamine e aiuta a prevenire gli stati di disidratazione. Lo sport, soprattutto se praticato durante la stagione più calda, può provocare copiose perdite di liquidi. Frutta e verdura contribuiscono a ripristinare anche le necessità idriche dell’organismo, proprio perché costituiti in massima parte da acqua.
Soprattutto nella fase iniziale, una dieta un po’ più sbilanciata verso la componente proteica può accelerare il processo di dimagrimento, tuttavia è bene ricordarsi di tornare ad apporti bilanciati dei macronutrienti (proteine, carboidrati, grassi). Per fare queste scelte nutrizionali è consigliato affidarsi a personale competente, evitando il “fai da te” se non si è esperti in materia.

E se non dimagrisco?
È abbastanza frequente che persone non attive dal punto di vista sportivo, quando iniziano gli allenamenti, nella fase iniziale possano registrare un lieve aumento di peso. Questo fenomeno è abbastanza comune e dipende dal fatto che la massa muscolare aumenta, si inturgidisce e si idrata. Parallelamente la massa grassa non diminuisce in proporzione. In questi casi, però, si dovrebbe anche apprezzare un iniziale cambiamento nella figura, con un po’ di riduzione del girovita. Se così non fosse, è indubbio che si debba consultare uno specialista, perché probabilmente la dieta non è idonea per lo l’obiettivo che ci si è posti. Il parere di figure professionali esperte è sempre importante e soprattutto permette di evitare errori e raggiungere gli obiettivi più in fretta. Un nutrizionista e/o un medico dello sport sono professionisti in grado di dare indicazioni personalizzate e consentono di orientare la dieta agli obiettivi. Anche l’allenamento potrebbe richiedere l’intervento di un professionista: un allenatore o un personal trainer potrebbe guidarci negli allenamenti più idonei ed efficaci.

Affrontare una dieta o allenarsi con costanza richiede spesso un importante. In questi momenti gli integratori alimentari possono essere di grande aiuto, sia per fornire i micronutrienti, sia per integrare la quota proteica nell’alimentazione

I consigli del nostro partner EthicSport, azienda italiana leader nel campo dell'integrazione sportiva

I crampi possono avere diverse origini e non è così semplice trovare la soluzione per tutti. In ogni caso di seguito abbiamo elaborato alcune indicazioni utili per orientarsi.
Va tenuto in ogni caso in considerazione che la problematica potrebbe avere origini molto complesse e diverse, e potrebbe richiedere una visita medico sportiva o una analisi della postura. Talvolta i crampi non sono completamente risolvibili solo con una adeguata alimentazione e integrazione.

Linee guida su come contrastare i crampi:

  1. Valuta bene se la tua postura è corretta: una posizione sbagliata mentre si pratica sport può influire sull’insorgenza dei crampi.
    2. Valuta bene se il tuo livello di preparazione muscolare è adeguato all’impegno muscolare che richiedi in allenamento o in gara. Questo fattore influisce spesso sul manifestarsi dei crampi, perché in gara si tende a sopravvalutarsi.
    3. Assicurati che l’alimentazione sia ricca di frutta e ortaggi di stagione, perché questo permette una pre-idratazione efficace.
    4. Bevi con regolarità durante l’intera giornata e anche durante l’attività sportiva, soprattutto nei periodi più caldi.
    5. Prima, Durante e Dopo l’attività scegli bevande idonee all’idratazione, capaci di restituire efficacemente acqua ed elettroliti.
    Esistono bevande specifiche per ogni momento.
    PRIMA: pre-idratati con un prodotto specifico per questo momento con PreGara Dynamic 30 min prima degli allenamenti a componente mista - quelli intensi e veloci o PreGara Endurance 30 min prima degli allenamenti di resistenza - quelli più lenti e aerobici.
    DURANTE: Scegli per la tua borraccia bevande ipotoniche e pre-dosate come Performance Sete.
    Attento alle dosi! Prodotti non pre-dosati possono riservare brutte sorprese se non dosati correttamente. Se metti dosi eccessive nella stessa quantità di acqua, aumenti la concentrazione diminuendo in maniera drastica la capacità idratante della miscela. Il tuo organismo in questo caso assimilerà i liquidi lentamente e nella prima fase potrebbe addirittura andare incontro a disidratazione, per tentare di diluire una miscela non corretta.
    DOPO: utilizza prodotti specifici per recuperare come Recupero, entro 30 min dalla fine dell’attività.
    6. Assumi Magnesio per migliorare le funzionalità della muscolatura.
    Ti consigliamo di assumere Magnesio Liquido in buste bevibili a partire da 8-10 giorni prima della gara, al mattino o al pomeriggio, ma distante dai pasti. Può essere di aiuto anche assumere magnesio a metà gara, sempre accompagnato da acqua.
    7. Attenzione a non eccedere con la caffeina. La caffeina, estremamente utile sotto sforzo, talvolta, in atleti più sensibili e predisposti, può favorire una blanda disidratazione che potrebbe essere una concausa dell’insorgenza dei crampi.
    8. Esegui esercizi di potenziamento e stretching durante il periodo di preparazione all’evento sportivo a cui tieni maggiormente.
    9. Cerca di dosare le forze. La muscolatura può reagire male se sottoposta a carichi di lavoro a cui non è abituata. È rischioso spingersi oltre il proprio limite oppure oltre la propria condizione fisica.
    10. Se la giornata è particolarmente calda devi adeguare il livello di assunzione di liquidi alla reale sudorazione. Questa attenzione permette di contrastare eventuali segnali di disidratazione che talvolta si manifestano anche con crampi.

Fonte - QUI

Il campione di ultramaratone romano: “Non vedo l’ora di partecipare alla Ecomaratona del Chianti Classico per vivere la grande ospitalità offerta da questa manifestazione e la bellezza del territorio

(Castelnuovo Berardenga - SI) - Mancano otto mesi all’appuntamento con la EcoMaratona del Chianti Classico del 17 ottobre e già arriva la piacevolissima conferma della partecipazione di Giorgio Calcaterra sulla distanza di 42km. Non ha bisogno di presentazioni ‘Re Giorgio’, maratoneta ed ultramaratoneta che ha macinato un numero enorme di km regalandoci prestazioni straordinarie, come le 12 vittorie consecutive alla 100 km del Passatore e le tre volte medaglia d’oro mondiale di ultramaratona 100 km (2008, 2011 e 2012), medaglia d'oro al valore atletico nel luglio 2017 “In riconoscimento dei meriti eccezionali in campo sportivo”, e tantissimo altro ci sarebbe da scrivere.               

Hai già partecipato alla EcoMaratona del Chianti Classico?

“Ho avuto la fortuna di partecipare ma, poiché la settimana seguente avrei dovuto prendere parte ad una 100km, ho corso la sorella minore, Chianti Classico Trail 21k. La partenza della 21 km non coincide con quella della EcoMaratona Chianti Classico, per cui non ho preso il via dal Castello di Brolio che segna in genere la partenza della 42km. Desidero correre la 42km il prossimo 17 ottobre, non vedo l’ora di misurarmi sul percorso completo”.

Andiamo indietro, ai ricordi hai della manifestazione, quale atmosfera si respira?

“Credo che l’espressione che riassuma meglio le mie sensazioni sia che è una gara a misura d’uomo. Ricordo bene che l’organizzazione è molto curata, nulla è lasciato al caso, dai ristori ai pasta party, sì esatto, sono ben due, alle indicazioni per vivere le bellezze del territorio. Un’accoglienza calorosa e straordinaria.”

Come hai trovato il percorso della gara?

“Avendo corso solo la 21 km posso dire che è una gara da vivere con tranquillità. Si tratta di un trail, più impegnativo di una mezza maratona su strada, ma allo stesso tempo non troppo tecnico, non difficile. Il giusto compromesso che permette anche a chi non è abituato ai trail di partecipare e divertirsi, specialmente in un territorio così bello”.

Mancano ancora 8 mesi alla gara, cosa consigli a chi volesse prepararsi?

“E’ ancora presto per fare una preparazione specifica. Per il momento, e visto il periodo difficile che stiamo vivendo, mi sento di dire che bisogna mantenersi in forma nel corpo e nello spirito. Penso che sia giusto allenarsi senza fare lavori specifici, più avanti bisognerà aumentare il carico di km, ma non adesso. Quindi allenarsi, ma con molta calma e serenità”.

Qual è la strategia nutrizionale di cui ti avvali per arrivare in forma alle gare?

“Credo che ognuno debba stabilire delle abitudini personali. Io sono a favore del mangiare poco e spesso, tre pasti principali ed un paio di spuntini. Tutti i miei pasti sono completi in termini di tipologia di nutrienti, ho a cuore il concetto che non bisogna mai stressare il corpo. Quindi niente eccessi e niente privazioni, specialmente prima della gara.”

In termini di integrazione quale ti senti di consigliare?

“Non si può pensare di correre una 42 km a stomaco vuoto, io utilizzo i prodotti del mio sponsor EthicSport con questo schema: Pre Gara alla partenza, MaltoShot Gel intorno al 10°km, SuperDextrin Gel al 25° km e un Energia Rapida sul finale. Tra breve farà più caldo ed è consigliabile assumere i sali minerali quando si svolgono lavori più impegnativi. Quando i carichi sono intensi può essere utile anche assumere dei multivitaminici, io mi trovo molto bene con Omnia”.

Programmi agonistici prossimi?

“Vorrei correre qualche maratona, a causa delle restrizioni non è semplice partecipare ma conto di essere sulla linea di partenza della Maratona della Maga Circe, ho partecipato (e vinto, ndr) lo scorso anno e poiché sono territori a me molto cari spero che si svolga e di esserci.”

Che messaggio vuoi dare ai runner?

“Viviamo un momento difficile ed è dura anche trovare la motivazione per allenarsi. Io invito sempre a ricordare che la corsa è un gioco, uno strumento di benessere se vissuta nel modo corretto. E’ giusto ascoltare il proprio corpo, fermarsi se è necessario e non esagerare, l’accanimento può generare infortuni complessi. Abbasso la pigrizia, nel rispetto del benessere”.

“I consigli di Giorgio Calcaterra accompagneranno la preparazione degli atleti fino alla gara”

Castelnuovo Berardenga (SI) – Causa COVID19 nel 2020 anche l’EcoMaratona del Chianti Classico ha alzato bandiera bianca arrendendosi di fronte all’impossibilità di vivere un evento che, tradizionalmente, ha un forte carattere sociale.

La macchina organizzativa non si è mai fermata e, anzi, ha lavorato alacremente per predisporre la 14^ edizione della EcoMaratona del Chianti Classico, in programma dal 15 al 17 ottobre 2021. Lo scorso anno, EcoMaratona del Chianti Classico aveva annunciato la nuova partnership con Ethic Sport®, azienda italiana leader nel settore dell’integrazione sportiva, una collaborazione che si rinnova nel 2021, carica di novità.

I territori dell’EcoMaratona del Chianti Classico sono conosciuti in tutto il mondo per il paesaggio, le tradizioni enogastronomiche, la cultura legata al territorio e le particolarissime strade bianche. Uno scenario che diventa parte integrante della manifestazione podistica, non solo per la bellezza del percorso ma anche perché ben si presta a fare da sfondo ad un weekend di grandi emozioni. L’EcoMaratona del Chianti Classico è una manifestazione sportiva aperta a tutti, agonisti e passeggiatori di ogni tipo proprio per valorizzare tutto il territorio, dalle cantine, ai castelli ai comuni.

Mauro Clarichetti, Presidente del Comitato Organizzatore della Ecomaratona del Chianti Classico, ha annunciato il rinnovo della partnership con Ethic Sport®: “Siamo orgogliosi di avere la fiducia ed il supporto di una azienda italiana con esperienza decennale nel settore della nutrizione per gli sportivi. E’ il segnale che la nostra manifestazione sta andando nella giusta direzione. Quest’anno torna a trovarci Giorgio Calcaterra, un ospite speciale ma amico di questa manifestazione a cui aveva già preso parte nel 2018. Avere con noi Giorgio, testimonial Ethic Sport® , significa che i partecipanti potranno contare su consigli di un grandissimo campione”.

Siamo lieti di poter ripartire con il lavoro interrotto lo scorso anno – ha affermato il Dr. Massimiliano Di Montigny Communication & Marketing Manager ES Italia S.r.l.Lo scorso anno, a causa della pandemia, non abbiamo potuto raccogliere i frutti del lavoro di concerto che avremmo voluto  svolgere in partnership con l’EcoMaratona del Chianti Classico, una manifestazione completa sotto tutti gli aspetti. La figura di Giorgio Calcaterra, insieme ad altri Ambassador della nostra azienda, accompagnerà gli amatori nella preparazione attraverso consigli sull’allenamento e sulla giusta integrazione. Finalmente è giunta l’ora di rimboccarsi le maniche!" 

Le iscrizioni all’evento sono già aperte da qualche mese e sono disponibili QUI

Questo il riepilogo eventi:
DISTANZE COMPETITIVE:

ECOMARATONA: 42 Km (max iscritti 700)

CHIANTI CLASSICO TRAIL: 21 Km (max iscritti 1.200)

TRAIL DEL LUCA: 13 Km (max iscritti 700)

CHI E’ EHTICSPORT - EthicSport® è un brand italiano nato da un attento percorso di ricerca e sviluppo e proiettato a soddisfare le esigenze nutrizionali di tutti gli atleti, dai professionisti agli amatoriali oltre che a creare maggiore consapevolezza sulle problematiche alimentari nella pratica sportiva.

L’esperienza di EthicSport® nasce sul campo e cresce giorno dopo giorno grazie al continuo contatto con squadre professionistiche, federazioni sportive, staff medici e Università.

Gli integratori professionali EthicSport® sono stati sviluppati per ottimizzare il rendimento in tutte le fasi delle discipline sportive, con un’attenzione particolare agli sport di endurance. L’efficacia, la sicurezza, l’elevata digeribilità e l’ottimo sapore sono solo alcuni dei motivi che hanno reso EthicSport® il marchio di integratori più richiesto in Italia.

L’appuntamento sarà per il 15, 16 e 17 ottobre, mantenute le tre distanze competitive: 42, 21 e 13km

CASTELNUOVO BERARDENGA (SI) – Con un po’ di ottimismo e con tanta voglia di rivedere migliaia di runners correre felici nelle favolose terre del Chianti toscano siamo lieti di annunciare l’apertura iscrizioni alla 14^ edizione della Ecomaratona del Chianti Classico in programma venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021.

Organizzata come sempre da Asd Polisportiva la Bulletta sarà l’occasione come era sempre stato prima di questa edizione 2020 tristemente annullata a causa della pandemia da Covid19, per divertirsi e conoscere magnifici luoghi del Chianti Classico, con epicentro a Castelnuovo Berardenga in provincia di Siena sede di partenza e di arrivo delle varie competizioni.

ISCRIZIONI APERTE - Aperte da oggi le iscrizioni online a tariffa vantaggiosa e scontata fino al 6 gennaio 2021 per le tre principali distanze agonistiche, ovvero. EcoMaratona del Chianti Classico - 42Km, la Chianti Classico Trail 21 Km e Trail del Luca – 13 km. Le tariffe di iscrizione per il pettorale avranno poi delle variazioni in base a precise date, quali il 30 giugno, poi il 15 settembre ad un mese dall’evento ed infine fino al 14 ottobre, data ultima possibile di registrazione. (Iscrizioni qui).

ATLETI GIA’ ISCRITTI - Tutti coloro che erano già iscritti all’edizione 2020 annullata avranno l’iscrizione in automatico all’ottobre 2021 per loro o, se impossibilitati, potranno trasferirla ad un altro partecipante da loro indicato. Ogni iscritto all’edizione 2020 riceverà nelle prossime settimane una comunicazione via mail da parte di Tds-Live.

Sport, benessere, luoghi magnifici e unici al mondo, colline pettinate da millenni dal vento e baciate dal sole, cultura, buon cibo e buon vino. Tramonti e albe, strade bianche che salgono e scendono dolci tra cipressi e vigneti, l’Ecomaratona del Chianti Classico da sempre non è una semplice gara, non è solo classifica e podi, ma è un’esperienza di vita, è un fine settimana di turismo e cultura da vivere e gustare insieme alla famiglia e agli amici.

Nei prossimi mesi verranno anche aperte le iscrizioni a tutti gli altri eventi non competitivi quali camminate, nordic walking e trekking, così che tutti e tanti possano vivere la magica atmosfera della Ecomaratona del Chianti Classico.

Credits: PhotoToday

Info: www.ecomaratonadelchianticlassico.it

CASTELNUOVO BERARDENGA (Siena) – Less than two months before October 16th to 18th, 2020, the scheduled dates of the Chianti Classico Ecomarathon, the running event that for 14 years attracted thousands of athletes to come to visit the unique area of the Chiantishire, famous and adored in all the world has been cancelled.

A running event that offers so many different activities to be shared and “lived” by everybody, not only agonistic races, but also walking and visiting vineyards, pasta party and the three-days Expo offering specific articles for technical runners and at the same time typical local food of the region.

A real Sports Festival, that animates the entire village of Castelnuovo Berardenga, and that donates a marvelous experience to any athlete and his companions.

THE EVENT – In these last months we invested all our power and knowhow  trying to create a running event, respecting the new rules regarding social distance, trying to sign new paths and possible solutions to run in the safest way and to enjoy and have fun in this intense sports weekend.

Today, unfortunately, and very much to our regret, we came to the decision that it is not possible to create the conditions that maintain the “essence” of the Chianti Classico Ecomarathon in all its safety for the athletes, their friends and families, the volunteers and the village accommodating all of us.

It is absolutely not our intention to build up an impersonal and sterile race event, forcing us to send out the bib-numbers by traditional shipping, realizing shifting departures, refreshment points with  only  plastic bottles and packed cereal bars, no applauding audience at all, runners who will need to stride away once passed the finish line and without any award ceremony.

We believe that a race organized in the above mentioned conditions does not reflect at all the spirit that ruled the Chianti Classico Ecomarathon in all these years and with immense regret we feel  obligated to cancel the 2020 edition.

All bib-numbers (for all distances) of registered runners for this year’s edition, as for our terms&conditions, will be postponed to next year’s edition October 15th, 16th, 17th 2021, without the possibility of refund. We will soon inform you how to renew your registration.

Our gratitude, especially this year, goes to our sponsors for their support, believing in us, and permitting us to reach the actual standard.

And also we want to thank the community of Castelnuovo Berardenga for hosting us together with thousands of athletes from all over Italy and many foreign countries.

And finally a very big THANKS to everybody who choose our running event during the last years, who returned and who continues to come back – it is because of you that we find the power and courage to go on stage once again.

Info: www.ecomaratonadelchianti.it

CASTELNUOVO BERARDENGA (SI) - Meno di tre mesi al 16-18 Ottobre, data prevista dell’Ecomaratona Chianti Classico, la manifestazione podistica che da 14 anni fa conoscere a migliaia di atleti la splendida zona del Chianti, luogo famoso e invidiato in tutto il mondo.

Un evento che offre diverse proposte adatte alla condivisione e alla convivialità, non solo di gare agonistiche, ma di passeggiate e visite nelle cantine, pasta party e un expo di tre giorni con articoli tecnici rivolti al podista, ma anche prodotti tipici del territorio.

Una vera e propria festa che anima l’intero paese di Castelnuovo Berardenga e rende unica l’esperienza per l’atleta e i suoi accompagnatori.

L’EVENTO - In questi mesi abbiamo cercato di creare una nuova manifestazione che potesse adattarsi alle regole imposte dal distanziamento sociale, studiando nuovi percorsi e possibili soluzioni per poter correre in sicurezza e nel contempo divertirci e godere di un intenso fine settimana fatto di amicizia e sport.

Ad oggi però con rammarico siamo giunti alla conclusione che non è possibile creare le condizioni che mantengano l’essenza dell’Ecomaratona del Chianti Classico nella completa sicurezza per gli atleti, le loro famiglie, i volontari e il paese che ci ospita.

Siamo lontani dal voler mettere in piedi un evento asettico, in cui si è costretti a spedire il pettorale per posta, a realizzare partenze scaglionate, ristori che possono offrire solo bottigliette e barrette confezionate, con arrivi privi di calore degli atleti costretti ad allontanarsi velocemente, senza pubblico che acclama e applaude fino all’ultimo podista, e in cui non è possibile realizzare la gran festa di premiazione finale.

Crediamo che organizzare un evento in queste condizioni non rispecchi lo spirito che ha determinato il successo dell’Ecomaratona del Chianti Classico in tutti questi anni e con grande rammarico ci sentiamo obbligati ad annullare l’edizione 2020.

Per tutti gli iscritti all’edizione 2020 di tutte le distanze, come da regolamento, il pettorale verrà spostato all’edizione 15-16-17 ottobre 2021, senza possibilità di rimborso. Prossimamente sarete informati sulle modalità del rinnovo iscrizione.

Più che mai in questi momenti ringraziamo gli sponsor che ci hanno sempre sostenuto, credendo in noi, e permettendoci di arrivare a oggi. Un grazie anche al Comune di Castelnuovo Berardenga che ci ospita, accogliendo migliaia di atleti da tutta Italia e da diversi paesi stranieri.

E infine, un grande grazie a quanti negli anni hanno scelto la nostra manifestazione, vi sono ritornati e verranno, perché è proprio in questo che troveremo la forza ed il coraggio di andare in scena ancora una volta.

Info: www.ecomaratonadelchianti.it

Castelnuovo Berardenga (SI) – Ottime notizie in casa della nascente 14^ edizione dell’EcoMaratona del Chianti Classico: la prestigiosa e storica azienda Italiana Diadora rinnova la partnership e sarà ancora una volta al fianco dell’organizzazione in qualità di sponsor tecnico. Si tratta di una stretta di mano che si rinnova anno dopo anno e che ormai dura da 10 anni.  

Paesaggi, panorami, bellezze artistiche, enogastronomia, accoglienza, tradizioni. L’EcoMaratona del Chianti Classico nasce con l’obiettivo di valorizzare tutto il territorio con un evento sportivo di alto livello che attragga campioni e appassionati podisti e camminatori di ogni tipo e livello. Si corre o si cammina su sentieri e strade bianche. Tanti gli eventi collaterali organizzati, che coinvolgono tutto il territorio, dalle cantine, ai castelli ai comuni. Il programma comprende 4 distanze competitive affiancate da altre distanze non competitive come la Camminata 19,9km, l’Ecopasseggiata 10 KM, Nordic WalkinChianti 11km e Trekking 11km.

Mauro Clarichetti, Presidente del Comitato Organizzatore della Ecomaratona del Chianti Classico, ha detto “Il rapporto con Diadora è paragonabile a quello con un amico sincero, insieme siamo cresciuti e abbiamo trasformato l’EcoMaratona del Chianti Classico in una realtà apprezzata dai podisti e dal territorio. La serietà del marchio Diadora, non fa che accrescere la nostra soddisfazione nell’aver rinnovato una partnership così importante e che diventa sempre più solida. Dobbiamo molto anche a Silvano Melani, titolare de Il Campione, negozio situato a Siena ma di riferimento per tutti i toscani, nostro angelo custode che ci supporta e ci ha messo in contatto con Diadora”. 

Diadora, in quanto sponsor tecnico, fornirà ad ogni iscritto un pacco gara contenente una maglietta running personalizzata, realizzata appositamente per l’evento, e sarà presente con lo stand dedicato alla disciplina sportiva del rivenditore ufficiale “Il Campione”.

Le iscrizioni all’evento sono già aperte da qualche mese e sono disponibili a questo link: https://www.enternow.it/it/browse/chianti-2020.

Questo il riepilogo eventi:
DISTANZE COMPETITIVE:

ECOMARATONA:  42 Km (max iscritti 700)

CHIANTI CLASSICO TRAIL:  21 Km (max iscritti 1.200)

TRAIL DEL LUCA: 13 Km (max iscritti 700)

DISTANZE NON COMPETITIVE:

CAMMINATA 19,9 KM

TREKKING: 11 km

NORDIC WALKINCHIANTI: 11 Km

ECOPASSEGGIATA: 10 Km

EMOZIONI NELLE CANTINE

Emozioni Chianti Classico – La Storia 5 km (max iscritti 250)

Emozioni Chianti Classico – La modernità: 8 km (max iscritti 250)

Info: www.ecomaratonadelchianti.it

Chi è Diadora -  Diadora, da oltre 70 anni nel mercato, ha contribuito a scrivere le pagine più belle della storia dello Sport. Situata nel distretto calzaturiero di Montebelluna, conosciuto a livello internazionale per la sua expertise nel mondo della calzatura sportiva e dimora di vere e proprie nicchie di eccellenza, ha fatto di artigianalità, innovazione e autenticità i valori chiave delle sue collezioni di sport e lifestyle. Oggi Diadora è presente su più di 60 mercati nel mondo e sta continuando la sua espansione grazie ad un’ampia offerta di prodotti all’avanguardia focalizzati nell’ambito delle performance, con le linee running, calcio e tennis e nell’ambito fashion, con la linea premium Heritage e con quella Sportswear, più mainstream.

Credits: PhotoToday

A tutte le donne uno sconto sulla quota di iscrizione dal 7 al 9 marzo 2020

 

 

CASTELNUOVO BERARDENGA (SI): ‘Date alle donne occasioni adeguate ed esse possono fare tutto’ (Oscar Wilde).  L’EcoMaratona Chianti Classico prende spunto dalla celebre frase di Oscar Wilde per ribadire alle donne che hanno una occasione di partecipare ad una manifestazione che profuma di sport, benessere, cultura del territorio, percorsi eno-gastronomici e di vigneti in autunno, degni di quadri dei migliori pittori.

Per questo, il comitato organizzatore della 14^EcoMaratona Chianti Classico ha rinnovato l’appuntamento della Festa della Donna con un regalo per tutte le donne, al contempo risolute e sensibili: uno sconto sulla attuale quota di iscrizione valido dal 7 al 9 Marzo, un premio per tutte le donne che abbiano già partecipato,  un incentivo per tutte quelle che vogliano cimentarsi per la prima volta e una spinta per chi non avesse ancora deciso. 

Nei giorni da sabato 7 a lunedì 9 marzo tutte le donne che tramite Enternow si iscriveranno alle prove competitive potranno quindi usufruire di uno sconto sulla quota attualmente in vigore.

REGALALE UN WEEKEND DI EMOZIONI: La promozione è valida per le donne ma non devono necessariamente iscriversi in autonomia, amici, compagni o parenti possono iscrivere una donna, magari per farle un bel regalo in un giorno importante.

TANTE DISTANZE: C’è davvero l’imbarazzo della scelta, ben 4 eventi competitivi per tutte le esigenze, dalle più allenate sulle lunghe distanze che potranno correre la EcoMaratona 42 km o il Chianti Classico Trail 21 km a quelle che preferiscono “correre forte” le brevi distanze, Trail del Luca 13 km o staffetta in gruppo 3x1.500m, una occasione per vivere un sodalizio femminile con una squadra.

Vi aspettiamo dal 16 al 18 ottobre a Castelnuovo di Berardenga, nel cuore del Chianti, per vivere tutti insieme un’esperienza di sport, cultura, gastronomia e condivisione da portare per sempre nel cuore.

Per accedere alla sezione ISCRIZIONI cliccare direttamente QUI.

 

MA COSA E’ L’ECOMARATONA CHIANTI CLASSICO? Ecomaratona Chianti Classico nasce con l’obiettivo di valorizzare ed esaltare le ricchezze paesaggistiche, enogastronomiche e le tradizioni dei nostri territori e si caratterizzano all’interno del panorama podistico per la bellezza e la naturalezza dei percorsi, sentieri e strade bianche, per gli eventi collaterali organizzati, cena e pranzo per gli atleti, visite organizzate gratuite a ville, castelli ed altre bellezze e risorse turistiche dei diversi comuni.

Ispirandosi a questi valori è nata l’Ecomaratona Chianti Classico che ha trasformato per circa tre giorni il paese di Castelnuovo Berardenga in una frizzante location piena di giovani e meno giovani con l’obiettivo comune di stare insieme, correre e degustare i prodotti locali al ricchissimo Pasta Party, ben due, una cena pre-gara ed un pranzo post-gara.

 

Info: www.ecomaratonadelchianti.it

Cesare Monetti

Ufficio Stampa Ecomaratona Chianti Classico

cesare.monetti@runtoday.it

 

Credits: Phototoday

Castelnuovo Berardenga (SI) – La 14^ edizione della Ecomaratona del Chianti Classico, in programma dal 16 al 18 ottobre 2020 annuncia la nuova partnership con Ethic Sport®, azienda italiana leader nel settore dell’integrazione sportiva.

L’Ecomaratona del Chianti Classico nasce con l’obiettivo di valorizzare ed esaltare le ricchezze paesaggistiche, enogastronomiche e le tradizioni del territorio e si contraddistinguere all’interno del panorama podistico per la bellezza e la naturalezza dei percorsi: sentieri e strade bianche, ma anche per tanti collaterali organizzati, che coinvolgono tutto il territorio, dalle cantine, ai castelli ai comuni. Una manifestazione sportiva aperta a tutti, agonisti e passeggiatori di ogni tipo. Per questo il programma comprende 4 distanze competitive affiancate da altre distanze non competitive come la Ecopasseggiata 10 KM, "Emozioni nelle Cantine" e Nordic WalkingChianti.

Mauro Clarichetti, Presidente del Comitato Organizzatore della Ecomaratona del Chianti Classico, ha così confermato la neonata partnership con Ethic Sport®: “Siamo molto soddisfatti di come stia crescendo e si stia confermando negli anni la nostra gara. Avere la fiducia da parte di una azienda italiana con esperienza decennale nel settore della nutrizione per gli sportivi ci dà grande soddisfazione e ne siamo orgogliosi. Avere al nostro fianco Ethic Sport® significa poter contare su un partner attento alle esigenze degli amatori, che sono la maggior parte dei partecipanti alle nostre manifestazioni”.

Siamo molto orgogliosi di dare il via ad una partnership così ambiziosa al fianco di un evento prestigioso come l’Ecomaratona del Chianti. – ha affermato Dr. Massimiliano di Montigny Communication & Marketing Manager ES Italia S.r.l. - Metteremo al servizio di organizzatori ed atleti non solo i nostri migliori prodotti, sempre più diffusi tra i podisti, ma anche la nostra esperienza prima, durante e dopo la competizione. Accompagneremo i runner verso la loro miglior performance!" 

Le iscrizioni all’evento sono già aperte da qualche mese e sono disponibili a questo link: https://www.enternow.it/it/browse/chianti-2020.

Questo il riepilogo eventi:
DISTANZE COMPETITIVE:

ECOMARATONA:  42 Km (max iscritti 700)

CHIANTI CLASSICO TRAIL:  21 Km (max iscritti 1.200)

TRAIL DEL LUCA: 13 Km (max iscritti 700)

DISTANZE NON COMPETITIVE:

ECOPASSEGGIATA:  10 Km

EMOZIONI CHIANTI CLASSICO: 7 km (max iscritti 250)

EMOZIONI CASTELNUOVO:  7 km (max iscritti 300)

NORDIC WALKINCHIANTI: 10 Km

CHI E’ EHTICSPORT - EthicSport® è un brand italiano nato da un attento percorso di ricerca e sviluppo e proiettato a soddisfare le esigenze nutrizionali di tutti gli atleti, dai professionisti agli amatoriali oltre che a creare maggiore consapevolezza sulle problematiche alimentari nella pratica sportiva.

L’esperienza di EthicSport® nasce sul campo e cresce giorno dopo giorno grazie al continuo contatto con squadre professionistiche, federazioni sportive, staff medici e Università.

Gli integratori professionali EthicSport® sono stati sviluppati per ottimizzare il rendimento in tutte le fasi delle discipline sportive, con un’attenzione particolare agli sport di endurance. L’efficacia, la sicurezza, l’elevata digeribilità e l’ottimo sapore sono solo alcuni dei motivi che hanno reso EthicSport® il marchio di integratori più richiesto in Italia.

Info: www.ecomaratonadelchianti.it

 

Castelnuovo Berardenga (SI) - Presentata questa mattina presso il Palazzo della Provincia in Piazza Duomo a Siena la Ecomaratona del Chianti Classico, evento podistico in programma il prossimo 18, 19 e 20 Ottobre 2019

Ecomaratona Chianti Classico, giunta ormai alla 13^ edizione, con circa 5mila partecipanti è una delle più suggestive manifestazioni podistiche ‘off road’ nel panorama italiano che apre le porte anche alle sue cantine per soddisfare i desideri di tutti i podisti che arrivano da tutte le regioni italiane e da tante nazioni estere.

I partecipanti, insieme ai loro famigliari o agli amici, potranno correre diverse distanze o anche solo camminare, trascorrendo un magnifico fine settimana all’insegna dei sapori della tradizione, degustando vino di alta qualità e camminando tra i vigneti in compagnia di esperti.

Si rinnova la collaborazione tra il Consorzio Vino Chianti Classico e l’Ecomaratona del Chianti Classico

Valorizzazione delle tradizioni e del territorio, questa è la premessa nonché l’obiettivo comune di due realtà che hanno unito gli sforzi per dare ancor più risalto ad un territorio unico al mondo, vocato da secoli alla produzione di vino di eccellenza, ma al tempo stesso capace di conservare la giusta proporzione tra vigne, boschi, borghi e colline.

Un sodalizio iniziato già da molti anni, che nel 2018 ha portato al cambio del nome della kermesse sportiva, da “Ecomaratona del Chianti” a “Ecomaratona del Chianti Classico’.

logo ecomaratona

 Iscriviti alla newsletter

Contatti

Fax +39 0577 1918128
info@ecomaratonadelchianticlassico.it

INVIACI UN MESSAGGIO

Input non valido