banner top

 

GARA ANNULLATA - EVENT CANCELED

 

ARRIVEDERCI NEL 2021 - SEE YOU IN 2021

 

  • EcoMaratona del Chianti Classico - 42Km D+ 950

    EcoMaratona del Chianti Classico - 42Km D+ 950

    EcoMaratona del Chianti Classico - 42Km D+ 950  (ISCRIVITI QUI)

    Gli atleti partono dall’imponente Castello di Brolio, ricco di storia e posizionato a 490 m.s.l.m. e percorrono i primi 25 km in buona parte su strade bianche di difficoltà minima, pertanto non è necessaria esperienza maturata nel mondo del trail né, a meno di forti piogge, l’uso di scarpe da trail.

    I primi 5 km sono pressoché pianeggianti, ideali per scaldarsi, ma con un dislivello minimo fino all’arrivo al Castello di Cacchiano dove gli atleti troveranno il primo ristoro. Si raggiunge la quota di 505 m.s.l.m. da dove si ottiene una vista  incredibilmente panoramica sia in direzione della Val d’Orcia e di Siena che in direzione dei monti del Chianti Radda e Gaiole. Si imbocca un sentiero facile e breve in direzione del paese San Marcellino, da qui una lunga discesa che, attraverso strade bianche, costeggia vigne e uliveti e porterà gli atleti a raggiungere il punto più basso (280 m.s.l.m.) del percorso alla modernissima cantina Badia di Coltibuono, dove troveranno un ricco ristoro.

    Si proseguirà, su una dolce salita di strada bianca, in direzione del castello di Brolio per incontrare il ristoro del km 15 (405 m.s.l.m.) dal quale, attraverso vigne e boschi si arriverà al borgo San Felice, azienda del Chianti Classico, dove si potrà osservare un panorama spettacolare e sentire, in prossimità del ristoro del km 20 (415 m.s.l.m.), i profumi della vendemmia e del nuovo vino.

    Si proseguirà in direzione di Villa a Sesta, in una breve ma ripida discesa fino ad arrivare al km 25 al borgo di Villa a Sesta (alt 420 m.s.l.m.) dove gli atleti troveranno un ricco ristoro organizzato dagli amici del circolo di Villa a Sesta, organizzatori del mitico "Dit'unto", manifestazione di street food organizzata la settimana antecedente il nostro evento.

    Da qui inizia una lunga salita di 3 km che porterà gli atleti a Campi (640 m. s.l.m.), il punto più alto del percorso che offre un panorama spettacolare. Si tratta di una salita impegnativa che va gestita per evitare di sprecare energie. Sulla cima vi sarà il ristoro organizzato dagli amici del gruppo Risorti di Buonconvento e dai cacciatori di Castelnuovo che ci ospitano nel loro capanno di caccia.

    Si proseguirà in discesa sino al paesino di San Gusmè (460 m.s.l.m.), borgo in miniatura con un panorama incredibile dove è ubicato un ristoro gestito dagli amici della pro-loco di San Gusmè.

    Da qui si attraversano le vigne della Tenuta di Arceno che hanno delle ondulazioni particolari che riflettono le inclinazioni del terreno. Un viale dei cipressi dal sapore magico accompagnerà i corridori che l’attraversano fino al ristoro del km 36 (440 m.sl.m.) organizzato dagli amici di Rapolano del Gruppo Valenti.

    Si proseguirà con una lunga discesa fino al km 38 dove si entrerà in un sentiero di bosco ad affrontare l’ultima salita sulla cima della quale si troverà l’ultimo ristoro gestito dagli amici della Bulletta Bike con affaccio su un punto panoramico sul paese di Castelnuovo, la Val d'Orcia e il monte Amiata sullo sfondo.

    Mancheranno solo 2 km in leggera discesa e arrivando da vigne, oliveti e un viale cipressato gli atleti si troveranno improvvisamente all'arrivo con la soddisfazione di aver vissuto un'esperienza unica in un territorio dove il tempo si è fermato.

  • Chianti Classico Trail 21 Km

    Chianti Classico Trail 21 Km

    Chianti Classico Trail 21 Km (ISCRIVITI QUI)

    Si tratta di una maratonina con un percorso facile e non sconnesso, con discese dolci, ideale per chi sta preparando una maratona autunnale o vuole sperimentare un percorso in un fantastico luogo e nella natura.

    Gli atleti partiranno dalla festosa P.zza Marconi di Castelnuovo Berardenga su una strada asfaltata in discesa per i primi km da un’altezza di 350 m.s.l.m fino al km 3,5 (236 m.s.l.m.). Si potrà osservare un panorama spettacolare costituito a sinistra dalle Crete Senesi, di fronte il profilo di Siena, sulla destra le colline del Chianti con i suoi famosi vigneti. Questa prima parte permette di scaldarsi agevolmente ma è sconsigliabile “partire a tutta” perché al km 3,5 si entra nei vigneti e attraverso una strada di vigna in salita si raggiungerà il 1° ristoro all’agriturismo e azienda vinicola Poggio Bonelli organizzato dagli amici di Monteriggioni del Gregge Ribelle (km 4, 270 m.s.l.m.).

    Da qui inizia una strada bianca all’interno del bosco in salita per 2 km che condurrà gli atleti nel cuore del Chianti. Raggiunto il km 5,5 (340 m.s.l.m.) si percorrerà una strada bianca pianeggiante fino al ristoro presso l’azienda vinicola La Lama organizzato da "Le Ragasse" (km 7.5, 380 m.s.l.m.). Di fronte ci sarà un  panorama spettacolare che si estende fino al Castello di Brolio. Seguirà un tratto ondulato con brevi salite e discese in strada bianca cui segue una breve ma impegnativa salita che porterà gli atleti su una strada asfaltata. Raggiunto il bivio per San Gusmè il percorso confluirà in quello di 14 e 42 Km e poco dopo vi sarà il ristoro all’azienda vinicola Le Trosce, organizzato dagli amici della "Chianina" di Montepulciano (km 11,5, 410 m.s.l.m.).

    Si proseguirà attraverso i vigneti in discesa per 2 km sino a raggiungere la strada bianca di Arceno (345 m.s.l.m.). A questo punto si incontrerà un tratto in salita di 1 km costeggiando vigne e casali per poi proseguire su strada bianca fino al viale cipressato al km 14,2, sarà come correre in un quadro di altri tempi. Al km 15 (450 m.s.l.m.) nel punto più alto del viale cipressato sarà localizzato un ristoro molto speciale e festoso organizzato dagli amici di Rapolano del "Gruppo Valenti". Si proseguirà in una lunga discesa sempre in strada bianca sino al km 18 (300 m.s.l.m.) per poi entrare in un bosco, attraversare il torrente Ombrone (solo un piccolo ruscello) e iniziare l’ultima ma impegnativa salita (pendenza media del 10%). All’uscita del bosco (km 19.5, 410 m.s.l.m.) vi sarà l’ultimo ristoro organizzato dagli amici della Bulletta Bike, farà da sfondo il panorama su Castelnuovo Berardenga.

    L’ultimo km sarà in discesa e costeggia le vigne e il viale cipressato dell’azienda Felsina, mancherà pochissimo per il traguardo.

  • Trail del Luca – 13 km

    Trail del Luca – 13 km

    Trail del Luca – 13 km (ISCRIVITI QUI)

    Si tratta di una gara competitiva adatta a tutti i podisti, anche a chi non ha mai corso un trail, su strade bianche, pulite e ben battute, ideale per chi vuole partecipare a questo meraviglioso evento ma non ha la preparazione per le altre gare più impegnative.

    Gli atleti partiranno dal borgo di San Gusmè (450 m.s.l.m.) tra i filari di vigne della Tenuta di Arceno e potranno ammirare la geometria dei filari simile alle onde del mare. 

    Appena partiti si attraverserà la vigna posta sotto san Gusmè per poter vivere l’emozione di correre tra i filari con i colori dell’autunno. 

    Al km 1.7 (370 m.s.l.m.), ci sarà un tratto di dolce salita nel bosco per ritornare in direzione di San Gusmè al vialetto dei cipressi km 2.6 (420 m.s.l.m.). Si costeggeranno dei casali in un tratto pianeggiante fino al km 3 dove all’altezza dell’azienda agricola Le Trosce vi sarà un ristoro gestito dagli amici della ASD Chianina di Montepulciano ed un panorama emozionante. Si proseguirà in leggera discesa tra ulivi e in strada bianca con il profilo di Siena e l’Amiata sullo sfondo.

    Al km 4 (365 m.s.l.m.) si seguirà il lato esterno della vigna in leggera discesa prima di affrontare un km in salita tra vigne e casali mozzafiato. Faranno da cornice la Villa di Arceno e poi l’azienda agricola Tenuta di Arceno che ha il merito di curare le vigne di Arceno che danno un colpo di pennello unico.

    Al km 5 (400 m.s.l.m.) si entrerà nella strada bianca e sullo sfondo vi sarà il viale dei cipressi che andrà affrontato essendo una salita impegnativa che porterà al ristoro organizzato dagli amici di Rapolano del gruppo Valenti, dove sembrerà di entrare in una festa… la ripartenza non sarà facile. Si proseguirà sempre in strada bianca per un altro km in discesa per poi entrare nel bosco dove al decimo km bisognerà guadare il torrente Ombrone. Subito dopo inizierà un sentiero con l’ultima salita impegnativa che porta dritti all’ultimo ristoro gestito dai nostri amici della Bulletta bike. L’emozione sarà duplice perché oltre al panorama spettacolare potrete vedere il traguardo sotto di voi.

  • Staffetta 3x1500 m

    Staffetta 3x1500 m

    Staffetta 3x1500 m (ISCRIVITI QUI)

    La staffetta si svolgerà nella piazza Marconi di Castelnuovo Berardenga e prevede due giri per ogni atleta per un totale di sei giri nel centro storico. La piazza sarà in festa per la presenza di tantissimo pubblico e degli altri staffettisti, le luci della sera completeranno a dare un tocco di magia al centro storico, sarà una serata emozionante.

     

logo ecomaratona

 Iscriviti alla newsletter

Contatti

Fax +39 0577 1918128
info@ecomaratonadelchianticlassico.it

INVIACI UN MESSAGGIO

Input non valido